lunedì 3 ottobre 2011

Cannoli siciliani!




Carissimi amici buonasera!
Com'è andato il vostro w-e?
Il mio è stato deliziato da una fantastica cena siciliana organizzata dai nostri amici Vera e Luca. 
Ci hanno raccontato di aver trascorso l'intera giornata in cucina ed io vi posso assicurare che il risultato è stato strepitoso! Tutta la loro fatica non è certo andata sprecata!
Io e mio marito abbiamo contribuito con il dolce e cosa potevamo fare se non i cannoli?
Siccome nelle nostre vene non scorre neanche una goccia di sangue siciliano e non abbiamo nessun parente a cui sottrarre tutti i segreti dei cannoli, ci siamo affidati alle ricette trovate in rete.
Se tra di voi c'è qualche esperto disposto a dare qualche consiglio, è il benvenuto!

Dosi per 18 cannoli (ebbene sì, ho un po' esagerato...!)


800 gr di ricotta di pecora
250 gr di zucchero a velo
150 gr circa di arancia e cedro canditi
150 grammi di gocce di cioccolato fondente
Aroma all'acqua di fiori d'arancio
Aroma alla vaniglia Bourbon Flavourart




500 gr di farina 00 Il Molino Chiavazza
50 gr di zucchero
50 gr di burro
Un cucchiaino di cacao 
Un cucchiaino di caffè
Un pizzico di sale Tec-Al
 1 cucchiaio di aceto
Marsala q.b.
olio per friggere





Bene, nella nostra impresa, abbiamo suddiviso il ripieno in due parti: una con canditi e acqua di fiori d'arancio e l'altra con le gocce di cioccolato e un po' di aroma alla vaniglia.

Il primo step consiste nell'amalgamare la ricotta con lo zucchero a velo.
 

Spatola in gomma Happy Flex


Dopodichè si passa ad aggiungere canditi, gocce di cioccolato e aromi.




L'aroma alla Vaniglia Bourbon della Flavourart è davvero favoloso! Mai più vanillina in busta dopo averla provata!


Una volta preparati i ripieni vanno lasciati riposare per qualche ora in frigo.
Nel frattempo si prepara l'impasto:

Unire farina, zucchero, cacao caffè e burro. Aggiungere un pizzico di sale, il cucchiaio di aceto e lavorare il tutto aggiungendo poco alla volta il marsala, fino a ottenere un impasto consistente.





 Lasciare l'impasto a riposo per circa un'ora, dopodiché stenderlo in una sfoglia sottile.
Noi, dopo aver notato che col matterello non stavamo combinando un gran lavoro, siamo passati alla macchinetta per tirare la pasta: molto ma molto meglio!


A questo punto, si ritagliano tanti quadratini e si arrotolano sull'apposito cannello precedentemente unto d'olio.
 



Friggerli in abbondante olio a una temperatura di circa 180°C fino a doratura.




Una volta freddi, arriva il momento più divertente: con l'ausilio di due sac-à-poche, farcire i cannoli! Cospargerli con un po' di zucchero a velo e...mangiarne fino a scoppiare!!!

 


Il piatto in foglia di palma è di Ecobioshopping


Be', non saranno stati perfetti, ma per essere la prima volta, non erano affatto male!

Un bacio a tutti ;)

3 commenti :

  1. Mamma mia cara Arianna mi fai girar la testa vedendo questi bei bocconcini mi sembra di sentirli sotto il palato.
    Buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ma sono favolosi....Complimenti

    RispondiElimina
  3. non saranno favolosi (lo dici te), ma li assaggerei comunque, passa da me c'è una sorpresa per te, ciao

    RispondiElimina