Contatti

Contatti

martedì 27 settembre 2016

Torta all'acqua alla zucca e mandorle-vegana-senza burro-senza uova-senza latte







Riapre la stagione delle torte all'acqua!!! Ma che dico? E' sempre stagione per una torta all'acqua visto che la si più fare con gusti e sapori adatti a tutto l'anno!
Questa qui è alla zucca, arricchita con scaglie di mandorle sulla superficie.
Rispetto alle altre, ho voluto usare ingredienti qualitativamente più sani, per cui via la farina autolievitante in favore di farine meno raffinate e via lo zucchero bianco, sostituito da quello di canna integrale.
Poi però ci ho messo un bicchierino di liquore all'amaretto...sono incorreggibile lo so, perdonatemi!!!

Come vedete, rispetto alle mie altre torte all'acqua, questa è più bassa perchè ho usato uno stampo da 26 anzichè 18.

Ingredienti:

200 gr di farina tipo 2
50 gr di farina di farro integrale
1/2 bustina di lievito per dolci
170 gr di zucchero di canna integrale
3 cucchiai di olio vegetale (Non d'oliva)
250 ml di acqua
100 gr di purea di zucca
Mandorle a lamelle a piacere
Cannella in polvere (facoltativa)
Un bicchierino di liquore all'amaretto (facoltativo)









Come sempre si inizia riunendo in una ciotola gli ingredienti secchi:
le farine, il lievito e lo zucchero.












Poi si aggiungono i tre cucchiai di olio





L'acqua e infine la purea di zucca

  

Una volta mescolato tutto per bene, si versa nello stampo e si corparge la superficie con le mandorle a lamelle.
In forno a 180°C per 35/40 minuti.
Prova stecchino sempre e comunque, vi raccomando!


 
 


Eccola!
Sana, leggera, vegana, buona!!!





















lunedì 26 settembre 2016

Piccoli lavori di riciclo creativo: porta tea light marino







Eh sì, l'estate è proprio finita cari amici e delle vacanze rimangono solo i ricordi. Fotografie, ma magari anche qualche piccolo tesoro donato dal mare come sassolini, vetri levigati e conchiglie.
Quindi, armata di vasetto in vetro e colla ha caldo a un porta tea light di ispirazione marina!







Il vasetto di vetro ideale ha la forma di un parallelepipedo e non cilindrica




Un po' di spago attorno al collo del vasetto e l'opera è conclusa!






giovedì 21 luglio 2016

Riciclo creativo: vasetto dell'omogeneizzato che diventa un porta tea-light shabby chic





Sono praticamente tre anni che metto da parte i vasetti degli omogeneizzati quindi...be' ne ho un bel po' per sperimentare qualche lavoretto di riciclo creativo!

Ecco qui un bel porta tea light in stile shabby chic!









L'occorrente:


  • vassetto di omogeneizzato
  • pizzo
  • collana di perle da quattro soldi rotta
  • colla vinilica
  • forbice
  • pennello




E' davvero semplice da fare: si ritaglia una striscia di pizzo più alta del vasetto. Si spalma di Vinavil tutto il vasetto e ci si ferma prima del "collo". Poi ci si appiccica sopra il pizzo sovrapponendo appena i bordi.

Una volta asciutto, gli si mette la collana!
Io ho usato la colla vinilica ma se siete temerari potrete usare la colla a caldo...







Una volta asciutto si regola il pizzo in eccesso ed ecco fatto il porta tea light Shabby Chic!!!



Adorabile!




Davvero d'atmosfera!









martedì 19 luglio 2016

Gelato senza gelatiera alla crema all'whiskey si prepara in 5 minuti!



STREPITOSO GELATO SENZA GELATIERA PRONTO IN 5 MINUTI!





In questi giorni ho cercato qua e là ricettine per fare il gelato in casa senza gelatiera. In molti casi sono rimasta delusa da un risultato poco cremoso e pieno di cristalli di ghiaccio che offrivano una consistenza tutt'altro che gradevole.
Poi....ho scoperto che usando il latte condensato si ottiene un gelato strepitoso, che non ghiaccia mai, cremoso come quello della gelateria! 
La preparazione è facilissima e davvero super-veloce.
Potete prepararlo anche alla mattina prima di andare in ufficio e avrete un favoloso gelato per rilassarvi e godervi la serata!

Ingredienti per circa 700 g di gelato:

250 gr di panna fresca
100 ml di crema al whiskey
Una lattina da 400 gr di latte condensato










Fase 1:
Agganciamo la frusta alla planetaria, versiamo la panna (freddissima da frigo) e la crema all'Whiskey e avviamo inizialmente a velocità minima, poi man mano che il composto rassoda, aumentiamo. 
Il mix di panna e liquore deve essere semi montato, come si vede dalla foto qui sotto. Ci vorranno circa 4/5 minuti.







Fase 2:
Aggiungere il latte condensato e riavviare l'impastatrice finchè si sarà completamente amalgamato.




Fase 3:
Ora riponete il quasi-gelato in una vaschetta adatta al freezer e...



...dopo 8 ore in congelatore, ecco qui cosa avrete ottenuto!!!








Cremosissimo e delizioso vedrete sarà una gran soddisfazione prepararlo...e mangiarvelo ovviamente!!!





Qui sotto in versione affogato al caffè!











Ma cosa c'è di meglio, in una calda serata d'estate, di un buon gelato fatto in casa???




Tartina party n.10: Bruschetta o Caprese?






Eccoci giunti al decimo appuntamento con il Tartina Party ed essendo piena estate che ne dite di una caprese? O di una bruschetta?
Ma sì dai, facciamo un mix!!!






Iniziamo tagliando una manciata di pomodorini a pezzetti. Condiamoli con sale, pepe e un filo di olio extravergine d'oliva.
Prendiamo le mozzareline e scaviamole dalla parte tonda formando una cavità. Regoliamo la base delle mozzarelle in modo da farle stare in piedi. Ora dobbiamo decidere se lasciare le mozzarelline al naturale o condirle con sale perpe e una spruzzata di olio.
Riempiamole con il battuto di pomodorini e con del basilico spezzettato.





A questo punto, sistemiamo le nostre mini capresi su una fetta di pane, un crostino o un cracker.
Ed eccoli qui, perfetti bocconcini di caprese, o si tratta di mini bruschette? Decidetelo voi, io so solo che sono deliziose e davvero davvero carine!!!







lunedì 27 giugno 2016

Crostata (che si stende con le mani) con marmellata (istantanea)





La torta con pasta frolla e marmellata fatte in casa, credo che sia tra i dolci più buoni e genuini che esistano! A me personalmente piace molto e la faccio volentieri solo che....fare la frolla, rispettare i tempi di riposo, stenderla col mattarello e poi fare la marmellata e i ritagli di frolla per la copertura...i tempi sono un po' lunghi. Allora ho pensato di elaborare questa torta che ha queste caratteristiche:

1. La frolla la si prepara e la si stende subito con le mani senza tempi d'attesa e senza doverla tirare col mattarello;
2. La marmellata è istantanea: si cuoce da sole in forno durante la cottura della torta;
3. La copertura è fatta da pezzi di impasto messi caualmente sopra, direttamente con le mani senza bisogno di stendere nulla.

Vediamola un po' nel dettaglio:

Ingredienti per la frolla:

165 gr di farina 00
100 gr di zucchero
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale
115 gr di burro freddo tagliato a cubetti
un uovo sbattuto con la forchetta
1 busta di vanillina

Per la marmellata:

250 gr di frutta (In questa torta more e pesche e qualche mirtillo)
100 gr di zucchero
2 cucchiaini di maizena

Cominciamo mettendo la futta sbucciata, lavata e tagliata a tocchetti in un contenitore in cui aggiungeremo la maizena e lo zucchero. Dopo una mescolata mettiamo da parte.




Accendiamo il forno a 180°C

In un altro contenitore riuniamo tutti gli ingredienti asciutti.

Poi aggiungiamo l'uovo sbattuto e i cubetti di burro breddo.

Con le mani o aiutandoci con una forchetta iniziamo a schiacciare il burro e ad amalgamare tutto fino a ottenere un composto liscio e compatto.



Ora prendiamo 2/3 dell'impasto e lo premiamo semplicemente con le mani nella tortiera (che io come sempre ho foderato di carta da forno)


Adesso rovesciamo sopra la frutta zuccherata


Infine, sopra alla torta, mettiamo il rimanente impasto fatto a pezzetti.
Non c'è una regola precisa: mettete i pezzi d'impasto così come sono senza schiacciarli nè lavorarli e piazzateli dove capita, il risultato sarà perfetto!




Ora si inforna per 35/40 minuti. Durante la cottura, la parte sopra si distende e si unisce lasciando degli spazi vuoti; all'interno invece, la frutta zuccherata si trasforma in marmellata senza nessuno sforzo da parte nostra! Ovviamente più piccola si taglia la frutta e più la consistenza sarà fluida.


Eccola qui! Veramente favolosa, da provare!!!!









domenica 12 giugno 2016

Torta all'acqua ananas e cocco-Vegana-senza burro, senza uova, senza latticini! Con crema al cocco a base di acqua!






Eccomi qui con una nuova torta all'acqua, stavolta al gusto estivo ed esotico di ananas e cocco!
L'ho chiamata torta Piña Colada!

Come le altre torte all'acqua, anche questa è Vegana quindi senza burro, nè uova, nè latticini.
Avendo solo tre cucchiai di olio è anche a basso contenuto di grassi
Per questa torta ho usato l'ananas in lattina perchè, essendo conservato in un liquido, rimane più morbido all'interno dell'impasto rispetto a  quello fresco.

Ingredienti:

250 gr di farina autolievitante
170 gr di zucchero
vaniglia (bustina di vanillina, vaniglia in stecche o estratto)
un pizzico di sale
3 cucchiai di olio vegetale (NON d'oliva)
200 ml di acqua naturale
1 lattina di ananas conservato in succo




La procedura è la solita delle altre torte all'acqua cioè molto semplice e veloce. Inoltre non serve l'impastatrice, è sufficiente un'insalatiera e una frusta.

Nell'insalatiera versare farina, zucchero, vaniglia e sale. Aggiungere l'olio, l'acqua e 50 ml del succo di conservazione dell'ananas.
Mescolare bene fino a ottenere un composto liscio, senza grumi e molto liquido.
Versare in una tortiera foderata di carta da forno.
Tagliare a cubetti 4 fette di ananas e disporlo sopra all'impasto senza mescolare. Ci penserà poi la lievitazione a distribuire i pezzetti in tutta la torta.
Cuocere a 180°C per 45/50 minuti.

ATTENZIONE: queste torte richiedono una cottura molto lunga e, mai come in questi casi, la prova stecchino è assolutamente indipensabile!




La torta è pronta, ma per essere una vera Piña Colada manca il cocco!
E allora prepariamo una gustosa crema di copertura vegana e a base di acqua!
In un contenitore adatto al microonde versi amo 250 ml di acqua e 30 gr di maizena. Mescoliamo e cuociamo a massima potenza per 1 minuto. Ora aggiungiamo 2/3 cucchiai (a gusto) di cocco rapè, mescoliamo e ancora un minuto di cottura a potenza massima.
Ora la crema è densa al punto giusto e tutto quello che rimane da fare è dolcuficarla.
Se la volete suoer-diet potete usare lo Stevia liquido facendo un piccolo assaggio ogni 5 gocce; altrimenti 2 cucchiai di zucchero a velo andranno benissimo.
N.B.: Questa crema è a base di acqua per cui non ha la consistenza vellutata e voluttuosa come quelle che contengono panna o uova, ma è leggermente gelatinosa e non ha il tipico colore pieno e latteo. Però è super leggera, vegana e grazie alla sue particolarità non cola!




Ecco qui la torta con la copertura al cocco!












 
 
 
 
 
Vuoi assaggiare questa torta?
Scopri come ordinarla su Mychefhome


http://www.mychefhome.com/dashboard