sabato 21 novembre 2015

Sformato di riso ai funghi porcini con fonduta al taleggio



Facilissimo, se avete ospiti potete prepararlo in anticipo, ed è molto gustoso!

 Cos'è???


 
Un tortino di riso ai funghi con sopra una colata di fonduta al taleggio; un bel piattino autunnale che a parer mio fa anche un bel vedere!

 
Tutto quello che dovete fare è preparare un classico risotto ai funghi e interrompere la cottura qualche minuto prima. Non molti, 3 o 4 minuti prima del termine andranno benissimo. 
Io ho fatto una dose per 4 persone con 250 gr circa di riso e 4 favolosi funghi porcini freschi, ma credo che usare la busta di funghi (porcini i misti) surgelati andrà benissimo lo stesso.

Mentre il riso cuoce ho messo circa 200 gr di taleggio a sciogliere a fuoco bassissimo insieme a 100 ml di panna da cucina. Una volta amalgamato il tutto ho aggiunto un pizzico di sale e della noce moscata.

Poi ho imburrato uno stampo da budino (quelli col buco in mezzo per intenderci) e l'ho cosparso di pan grattato.
Ci ho versato dentro il risotto e, una decina di minuti prima di servire, passarlo in forno a 200°C.

Sformarlo è facilissimo, temevo il disastro invece, avendo imburrato bene, non ci sono state catastrofi...!!!

Infine ho versato sopra la salsa al taleggio ed è stato un gran successo!


Volendo, si possono preparare delle mini-porzioni usando lo stampo per i muffins (sempre burro e pan grattato mi raccomando). La fonduta la si può versare sopra oppure appoggiare gli sformatini su un letto di fonduta!







Che ne dite? Vi piace?

Buona serata a tutti dalla PessimaCuoca!!!






2 commenti :

  1. spettacolo....il taleggio poi è il tocco finale

    RispondiElimina
  2. Encontrei seu blog e é uma honra estar a ver e ler o que escreveu, quero felicitar-vos, pois é um bom blog, sei que irá sempre fazer o melhor, dando-nos boas noticias, e bons temas.
    Quero aproveitar a oportunidade para partilhar o meu blog : Peregrino E Servo.
    Vou ficar muito feliz se tiver a gentileza de fazer uma visita ao meu blog.
    PS. Se seguir, fique a saber que irei seguir também seu blog, se o conseguir encontrar.
    António Batalha.
    Parabéns e muitas felicidades.
    http://peregrinoeservoantoniobatalha.blogspot.pt/

    RispondiElimina